12Marzo

Lettera agli Associati – Emergenza Covid-19

Lettera agli Associati – Emergenza Covid-19

Caro Associato,
Ti scrivo nel contesto di una situazione seria, complessa e difficile. Una situazione che, in poco tempo, ha modificato la nostra quotidianità di cittadini e che, con modalità diverse, sta creando diversi problemi al nostro tessuto economico.

Stiamo affrontando un’emergenza sanitaria che con tutta probabilità non ha eguali nella storia della nostra nazione e, da ieri dichiarata con l’ufficialità di “pandemia” dall’OMS.

Dalla giornata odierna è in vigore un ulteriore stringente provvedimento (D.P.C.M. dell’ 11 marzo 2020) che contiene misure straordinarie con la finalità di contrastare e contenere il diffondersi del virus CODIV-19, estese su tutto il territorio nazionale, per rispondere in modo deciso alle circostanze. In allegato riportiamo il testo del D.P.C.M di ieri nell’allegato n.1, che probabilmente avrai già avuto modo di consultare, sono indicate le attività che hanno l’obbligo di sospendere.

Non credo ci siano risposte “giuste” o “sbagliate” considerando che le aziende della nostra filiera B2B, (e non sono le sole), non sembrano esplicitamente citate nel Decreto approvato ieri e tra le informazioni reperibili pare che “artigiani e meccanici” possano potenzialmente continuare ad operare. Siamo in molti ad aspettarci nelle prossime giornate, da parte del Governo, ulteriori precisazioni su tale tema e sulle conseguenti misure economiche necessarie, esorto voi tutti a tenervi informati da fonti pubbliche ufficiali.

Indubbiamente, non posso che elogiare il coraggio e la responsabilità sociale e civica di tanti colleghi che, in un’ottica di massima prevenzione, e minimizzazione dei rischi hanno deciso di chiudere temporaneamente le proprie strutture ed esercizi di rivendita di componenti e ricambi.

È pur vero che nel variegato mondo delle nostre Pmi coesistono diverse e diversificate tipologie di strutture, mix di attività (produzione, artigianato, commercio all’ingrosso e/o dettaglio, etc…), e modalità di contatto con il pubblico/persone da parte di titolari e dei nostri dipendenti; esortiamo quindi i singoli imprenditori ad adottare tutte le misure necessarie per agire in correttezza e a valutare la situazione della propria azienda, affidandosi a scelte dettate da prudenza, responsabilità e concretezza, valori che da sempre contraddistinguono il nostro “essere imprenditori”.

Il momento che attraversiamo richiede coinvolgimento, condivisione, concordia, unità di intenti nell’impegno per sconfiggere il virus” – ha detto lo scorso 5 marzo il Presidente della Repubblica – e aggiunge ieri “Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore, per correre più veloci domani. Tutti insieme ce la faremo".

Preoccupata ma con l’augurio di tornare alla normalità nel più breve tempo possibile, ti saluto con cordialità.

Il Presidente

FIR – Associazione Italiana Rettificatori Rigeneratori e Meccatronici Qualificati

in categoria News

FIR Associazione Italiana Rettificatori e Meccatronici Qualificati
Associazione Italiana Rettificatori e Meccatronici Qualificati

Contatti rapidi

Telefono 051 0924019
FIR - Associazione Italiana Rettificatori e Meccatronici Qualificati - P.IVA 03658491208 Cod. Fisc. IT80083160012 - © 2018
Viale Angelo Masini 12 - 40126 Bologna (BO), Italia